Questa storia mi è venuta incontro d’improvviso, una mattina d’estate, mentre passeggiavo sul litorale romano, i piedi a mollo nell’acqua olivastra e lo sguardo oltre la curva della spiaggia, dove la sabbia prosegue scavalcando l’orizzonte.

Da quella mescolanza di elementi che sfumano uno nell’altro, è emerso un intero universo fatto di magie e poteri, amori, guerre, incantesimi e creature leggendarie.

Non avrei mai immaginato che una storia del ‘genere’ fosse il mio genere ma, nel momento in cui ho cominciato a pensarla, ha preso possesso di ogni spazio della mia fantasia, si è allargata di nascosto e ormai è dovunque.

Ieri era un seme minuscolo, oggi è una foresta intricata e misteriosa dalla quale non voglio uscire, perché dentro ci respiro meglio.

Disponibile

In Arrivo