“E nacque dunque il Càos primissimo; e dopo, la Terra” (Esiodo, Teogonia 113)

E se il mondo conosciuto dagli umani non fosse soltanto quello che appare, ma lo specchio di una guerra segreta, combattuta ad ogni nuova generazione, tra due forze opposte e antiche come la vita stessa?

Se il precario equilibrio del pianeta fosse legato all’andamento degli scontri, alla supremazia di un potere sull’altro?

Da una parte il caos, con la sua energia buia e distruttrice, dall’altra la natura e la magia dei suoi elementi.

Lui è un essere immortale, dall’anima in ombra e i poteri sconfinati, lei soltanto una ragazza.

Una ragazza che ancora non sa di cosa è capace.

Il primo capitolo della Serie "ELEMENTI"

ACQUISTA SU AMAZON BOOKS € 3.99

Cora ha vent’anni, larghi occhi color castagna e un amore per la natura che le scorre nelle vene come il sangue stesso.

In apparenza la sua vita non ha niente di speciale, procede tranquilla, con l’unica eccezione di una storia d’amore che sembrava eterna e che invece s’è persa per strada, lasciandola confusa ed amareggiata.

Per sfuggire ai ricordi malinconici, si fa convincere da Thomas, il suo migliore amico, ad accompagnarlo nell’orfanotrofio nel quale ha trascorso l’infanzia, prima di essere adottato, per rivedere i suoi vecchi compagni.

Ma il viaggio spensierato per il quale erano partiti si trasforma bruscamente in qualcos’altro.

In poche ore il mondo che conoscono si frantuma ai loro piedi, trascinandoli in un vortice di segreti, misteri e magie. L’orfanotrofio non è un posto normale. E, con suo grande stupore, Cora vi si adatta alla perfezione. Perché, nonostante tutti i suoi tentativi di nasconderlo, neppure lei è una ragazza normale. Dalla nascita, possiede un dono che ha tenuto nascosto a chiunque, persino ai suoi genitori.

Lei può sentire la terra.

Percepisce gli esseri che la abitano, la vegetazione che la nutre. Avverte il dolore che la scuote con i terremoti, la risata che la attraversa quando sboccia la primavera, ne sente l’anima come se fosse la sua. Distingue il passo degli insetti, il sonno delle rocce, l’abbraccio delle radici, il grido dei semi che nascono. E trae conforto dal suo contatto e dalla sua protezione incondizionata.

Non ne ha mai fatto parola con nessuno ma lì, in quell’antico orfanotrofio chiamato Pentacolo, scopre che c’è gente che la conosce meglio di se stessa. Gente che la stava aspettando da lungo tempo, per compiere un destino al quale non può sottrarsi. L’ombra di una guerra ancestrale incombe sul futuro e soltanto l’azione combinata di quattro ragazzi, dotati del potere degli Elementi, potrà arginare la furia del nemico immortale, un essere che si rincarna ad ogni generazione per trascinare l’umanità nel caos e nel disordine dei primordi.

Gli Elementi Aria, Acqua e Fuoco sono già stati individuati.

Manca solo il più potente.

Manca la Terra.

Cora, Thomas ed altri compagni dovranno confrontarsi con prove feroci, combattimenti e magie incomprensibili per capire chi di loro è il predestinato. Chi dovrà lottare, uccidere ed essere ucciso. Cora scoprirà un universo di incanti e sortilegi, conoscerà razze fatate che credeva esistessero solo nelle fiabe, assaggerà il sapore del sacrificio ed il conforto dell’amicizia.

Troverà l’amore.

Pericoloso, proibito e inevitabile.

Nel momento stesso in cui Bel, l’elemento Fuoco, le mette gli occhi addosso capisce di non aver mai amato davvero. Perché prima di lui non si era mai sentita così.

L’amore non aveva mai bruciato tanto.

Il primo capitolo della Saga degli Elementi.

I 4 elementi